Agenzia o Freelance? La scelta giusta per il tuo progetto.

Agenzia o Freelance?

Uno degli annosi problemi di un imprenditore che vuole affacciarsi al web è quello della scelta di affidare lo sviluppo del proprio progetto. Agenzia o Freelance? Cercherò di venirti incontro con il mio articolo, consigliandoti i pro e i contro delle due possibilità.

Agenzia o Freelance? Errori ed esperienze.

Spesso, ricevo richieste da imprenditori che prima di contattarmi hanno avuto brutte esperienze con un’agenzia o freelance di turno. Nella maggior parte dei casi l’imprenditore aveva deciso di affidarsi a quel determinato freelance o a quell’agenzia su consiglio di un amico o di un conoscente.

L’errore che viene spesso sottovalutato è quello del fidarsi del passaparola senza valutare con attenzione il settore di appartenenza della persona che ti consiglia l’agenzia o freelance. Va da se, che se io, proprietario di un hotel, consiglio un professionista ad un mio amico che è un gestore di un e-commerce di scarpe, potrebbe nascere un problema alla base.

Ad esempio, come in questo caso appena elencato, il gestore del negozio online ha bisogno di un professionista o di un’agenzia che sappia sviluppare siti e-commerce, cosa che magari non è nella lista delle “skill” dell’agenzia o freelance che ha sviluppato il sito web dell’hotel.

Capisco perfettamente che all’inizio di un percorso può prevalere la fretta e l’entusiasmo, e magari non valutiamo per bene tutte le sfaccettature che riguardano una determinata agenzia o freelance a cui affidare il proprio progetto, ma questo può, in un buon 50% dei casi, portare al fallimento dell’idea.

Potresti trovarti nella situazione di aver investito (in maniera sbagliata) buona parte del tuo budget nella realizzazione del tuo progetto, che magari presenta dei limiti evidenti dovuti alla scarsa esperienza dell’agenzia o freelance nel tuo settore. Potresti così trovarti nella situazione di ricominciare a progettare il tutto, ma con un budget limitato rispetto all’inizio e, trovare un professionista o un’agenzia con l’esperienza giusta che sposino il tuo progetto mancante di budget, potrebbe essere un grosso limite.

Spero, a questo punto, che tu legga il mio articolo mentre sei ancora in fase di pianificazione e progettazione, in modo da poter cercare su internet la giusta figura che seguirà il tuo progetto.

Web Agency (o agenzia): cosa fa e quali progetti affidargli

Un’agenzia web (o web agency) può generalmente occuparsi a tutto tondo della pubblicazione e comunicazione sul web per aziende, più o meno grandi, o professionisti.

Tra i servizi che potrebbe offrirti una web agency, potresti trovare:

  • Realizzazione di siti web
  • SEO (Search Engine Optimization, in italiano “posizionamento sui motori di ricerca”)
  • SEM (Search Engine Marketing, in italiano “pubblicità sui motori di ricerca”, ad esempio Google ADS)
  • SMM (Social Media Marketing, in italiano “pubblicità sui social media”, ad esempio gestione di pagine Facebook o profili Instagram e la loro parte pubblicitaria)
  • Inbound Marketing
  • Realizzazione di App iOs o Android
  • Realizzazioni grafiche
  • Assistenza e consulenza

Per occuparsi di tutte queste tipologie di servizi o interventi, c’è bisogno sicuramente di un comparto ben strutturato, con diverse figure che si occupino di specifiche mansioni. Puoi trovare sicuramente più facilmente una situazione simile contattando un’agenzia.

Ovviamente, i costi saranno in linea con l’inquadramento e la dimensione dell’azienda. Sarà difficile trovare un’agenzia che costi meno di un freelance.

Se cerchi un’agenzia che possa seguirti a tutto tondo, ti consiglio di rivolgerti al mio network Omada. Un gruppo di professionisti che operano a 360 gradi in tutte le attività di comunicazione sul web.

Freelance: chi è e cosa fa

Freelance (dall’inglese freelance worker) è un termine della lingua inglese indicante un soggetto che opera come libero professionista per diverse società o organizzazioni, senza avere alcun rapporto di dipendenza con esse. Il termine, usato anche nella lingua italiana, ha un significato generico, non essendo legato ad alcun settore specifico di attività. In Italia l’espressione freelance è assimilabile a quella, molto utilizzata dai mass media, di “popolo delle partite IVA”.

Fonte: Wikipedia

La “categoria” Freelance racchiude una molteplicità di figure professionali. Si spazia dal neolaureato (o neodiplomato), all’ormai famoso “nomade digitale”, al lavoratore dipendente che fa qualche lavoretto in proprio per arrotondare, fino al libero professionista vero e proprio, serio, affidabile e con un percorso professionale e di aggiornamento continuo.

Affidare lo sviluppo di un progetto ad un freelance singolo ha i suoi pro e i suoi contro.

Ovviamente, se mettiamo in mano ad un unico freelance un progetto completo di sviluppo, programmazione, comunicazione social, strategie di marketing, e-commerce, ecc, rischiamo di sovraccaricare l’unica figura professionale presente (anche se magari ha tutte queste “skill” nel suo bagaglio), con la conseguenza di un lavoro fatto approssivativamente e che potrebbe non portare i risultati sperati.

Spesso e volentieri, i freelance si avvalgono di colleghi con cui lavorano in network (come nel mio caso specifico con Omada) per poter offrire un servizio degno della migliore agenzia presente su piazza.

In genere, i costi sono minori di quelli di un’agenzia, ma capita a volte di incontrare freelance che costano di più di una grossa agenzia. Questo perchè alcune grosse realtà cercano di accaparrarsi piccoli clienti per affidarli in outsourcing a neo-freelance che per affacciarsi al mondo del lavoro in proprio e per fare esperienza sul campo, chiedono cifre molto basse e totalmente fuori mercato alle agenzie con cui collaborano.

Quindi, ricapitolando, uno sviluppatore freelance, se competente, è un’ottima scelta per piccoli progetti che comprendano un po’ tutto, dallo sviluppo alla comunicazione, ma su grandi progetti cercate di trovare freelance che abbiano almeno un network di professionisti al seguito.

Agenzia o Freelance? Conclusioni.

Per concludere, a grandi linee, se il tuo progetto è complesso e ha bisogno di parecchie figure professionali che si occupino giornalmente di tutti gli aspetti della comunicazione sul web, potresti aver bisogno di un’agenzia strutturata.

Se il tuo progetto ha bisogno di figure specifiche con skill di un certo livello, puoi affidarti senza problemi a liberi professionisti, anche più di uno, che lavorino assieme al tuo progetto.

Ti ho aiutato nel capire le differenze tra agenzia o freelance per il tuo progetto sul web? Dimmelo nei commenti o scrivimi una mail a [email protected]!
Contattami

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indice dei contenuti

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
Assistenza via chat
Invia con WhatsApp