Il modo più veloce per avere visibilità in rete.

La consulenza Web Advertising è sicuramente l’attività più indicata per chi vuole avere risultati di visibilità, e conseguentemente di conversione, nel breve periodo.

Esistono vari strumenti che consentono di “bruciare le tappe” a fronte di un investimento istantaneo: tra tutti, io mi occupo principalmente di Google Ads e Facebook Ads, gli strumenti che mettono a disposizione i colossi del web Google e Facebook.

Sono strumenti differenti che consentono rispettivamente di intercettare le ricerche degli utenti sul motore di ricerca principe (Google) e di intercettare gli interessi delle persone sul social network più famoso al mondo (Facebook).

L’azione combinata di queste due attività, se poi completata anche da una strategia SEO di supporto, dà sicuramente un risultato sia in termini di acquisizione like (per quanto riguarda le pagine social), sia per quanto concerne le visite sul sito web o sulla landing page, aumentando così esponenzialmente la possibilità di convertire la visita in cliente.

Il servizio di pubblicità di Google (Google Ads, appunto) ti consente di inserire dei link verso il tuo sito web su una pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP), semplicemente pagandoli.

Non c’è bisogno di aspettare che il tuo nuovo sito funzioni in modo organico (SEO). Usando la ricerca a pagamento puoi vedere risultati immediati, anche se i costi, rispetto ad una strategia SEO, sono leggermente più alti.

In poche parole, basta scegliere alcune parole chiave che un utente potrebbe ricercare su Google riguardo il tuo settore o la tua attività, quindi creare un annuncio fatto ad-hoc (e qui, magari, una consulenza da parte di un esperto è più che consigliata) che apparirà sulla SERP in base a tali parole chiave.

Più paghi per clic, più è probabile che il tuo annuncio venga visualizzato nei risultati di ricerca (motivo per cui la ricerca a pagamento viene spesso indicata come PPC, ovvero Pay-Per-Clic).

Facebook Ads

Seppur Facebook ultimamente abbia drasticamente avuto un calo di utenti attivi, rimane lo strumento “top” per la targettizzazione degli utenti (anche qui, consiglio una consulenza di un esperto). Gli strumenti pubblicitari che offre la piattaforma di Mark Zuckerberg, offrono infatti molteplici possibilità di centrare gli obbiettivi prefissati, andando nei minimi dettagli a ricercare pubblico realmente interessato al tuo business.

Con Facebook puoi creare segmenti di pubblico, avere parecchie possibilità di creare annunci con diverse creatività (scusa il gioco di parole), pubblicare gli annunci di retargeting sul pubblico più coinvolto e molto altro ancora.

I costi sono sicuramente minori rispetto alle Google Ads, ma va detto che anche la pubblicità è completamente diversa. Per questo consiglio sempre di integrare le due strategie per intercettare la maggior parte di pubblico interessato.

Le landing pages

Le landing pages sono consigliate sempre, per entrambe le strategie. Rimandare una campagna pubblicitaria su una pagina dedicata e costruita ad-hoc per l’obbiettivo, aumenta in modo esponenziale la possibilità di conversione, sia essa una lead generation o una vendita vera e propria.

Ovviamente i costi della realizzazione di sommano a quelli della creazione della/delle campagna/e Google e Facebook, ma i risultati sono sicuramente migliori. Il tutto è da valutare in base al budget destinato al web marketing, e ogni caso è a se.

Se vuoi maggiori informazioni o sei interessato ad una consulenza Web Advertising, chiamami o scrivimi una mail tramite il form nella pagina contatti del sito.
Condividi col mondo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *